“Quello che facciamo è soltanto una goccia nell’oceano, ma se non ci fosse quella goccia all’oceano mancherebbe”


Madre Teresa di Calcutta

martedì 19 settembre 2017

Incendi, estate impegnativa per i volontari della Protezione Civile Arcobaleno di San Salvo

Estate impegnativa sul fronte incendi per i volontari della Protezione Civile Arcobaleno di San Salvo. Dal primo luglio al 15 settembre sono stati numerosi gli interventi dei volontari sansalvesi per spegnere i numerosi incendi boschivi divampati non solo nel vastese ma su tutto il territorio regionale.
Tra gli interventi più importanti che hanno impegnato i volontari dell’Arcobaleno, appositamente formati dalla protezione civile regionale, si registrano quelli a San Salvo, Vasto, Cupello, Casalbordino, Monteodorisio, Lentella, Furci, Carpineto Sinello, Guilmi, Atessa, Schiavi d’Abruzzo e sul Monte Morrone a Sulmona, Pacentro e Pratola Peligna.

Oltre all'opera di spegnimento molto preziosa è stata anche l'azione di prevenzione e avvistamento degli incendi con le squadre che hanno perlustrato il territorio spegnendo sul nascere i piccolo focolai. Nei prossimi mesi i volontari dell’Arcobaleno, oltre ai normali servizi e interventi, saranno impegnati nel consueto piano di formazione a cui ogni anno il personale viene sottoposto per accrescere le proprie capacità e competenze.

giovedì 26 gennaio 2017

Nei giorni scorsi i volontari dell'Arcobaleno impegnati nell'emergenza maltempo

Diverse squadre di volontari della Protezione Civile Arcobaleno di San Salvo sono state impegnate nei giorni scorsi in seguito al maltempo che ha colpito il nostro territorio. Su richiesta del C.O.C. di San Salvo i volontari, insieme a quelli della Fir Cb, hanno provveduto al monitoraggio del torrente Buonanotte che già in passato aveva creato seri danni a gran parte della marina. Oltre al monitoraggio i volontari hanno operato per quasi 48 ore con l'idrovora dell'associazione nei pressi del residence Shangrilà di San Salvo per l'allagamento che ha interessato la zona.

lunedì 5 settembre 2016

Continua l'impegno della Protezione Civile Arcobaleno di San Salvo nelle operazioni post sisma

Continua senza sosta l’impegno dei volontari della Protezione Civile Arcobaleno di San Salvo nel “Campo Abruzzo” allestito a Fosso del Campo nel comune di Accumoli. I volontari sansalvesi stanno operando unitamente al gruppo di Carunchio, alla PIVEC de L’Aquila e all’Anpas di Civitella Roveto nella gestione della tendopoli che accoglie gli sfollati colpiti dal terribile sisma del 24 agosto. In questi giorni, oltre alla normale gestione del campo, i volontari dell’Arcobaleno hanno sistemato il magazzino del campo e preparato nuovi letti per la popolazione assistita. Oltre alla gestione anche la responsabilità del campo è stata assegnata, in questa settimana, al presidente dell’associazione sansalvese Nicola Di Sciascio.
I volontari hanno portato e consegnato anche del materiale intimo raccolto da alcuni privati cittadini. Nel frattempo continua lo sciame sismico nella zona del cratere. 
“Anche noi -affermano i volontari- avvertiamo spesso le scosse sia di notte che di giorno, purtroppo non è una bella situazione per le persone ospitate in tendopoli che continuano a rivivere momenti non di certo felici”. Ieri sera proprio per creare tranquillità i volontari insieme ai residenti hanno realizzato una grigliata di carne arrosto.

Ora a preoccupare è l’arrivo della pioggia e per queste ragioni dalle prime ore del mattino i volontari, in collaborazione con i Vigili del Fuoco, stanno sistemando la ghiaia sotto le tende in maniera da creare un drenaggio ed evitare allagamenti.

sabato 23 gennaio 2016

Emergenza neve, intervento congiunto dell'Arcobaleno e della Fir Cb San Vitale

 La Protezione Civile Arcobaleno di San Salvo e la Fir Cb San Vitale sono state impegnate, nelle giornate di giovedì e venerdì, per la pulizia di alcuni marciapiedi, situati nel territorio comunale, dalla neve caduta copiosa nei giorni scorsi. Il servizio è stato svolto su richiesta del Comune di San Salvo che nella serata di mercoledì ha allertato le due associazioni.


venerdì 1 gennaio 2016

Nuova attrezzatura antincendio per la Protezione Civile Arcobaleno di San Salvo

Nuovi equipaggiamenti per l’associazione di Protezione Civile Arcobaleno di San Salvo. Nei giorni scorsi la Protezione Civile regionale ha provveduto ad allestire i mezzi consegnati nel maggio 2014, tenendo conto di una graduatoria formata in base alle attività svolte negli anni 2010-2011-2012, ad una ventina si associazioni. Sui quattro mezzi consegnati in provincia di Chieti, l’unico del vastese è stato assegnato alla Protezione Civile Arcobaleno.
I pick-up ora sono stati dotati di gancio di traino, kit luci per emergenza (lampeggianti, luci per illuminazione, sirena) e soprattutto di un modulo antincendio di nuova generazione utilissimo per la lotta agli incendi boschivi.  Il modulo antincendio infatti, oltre al “classico” naspo, è dotato di un sistema supplementare capace di erogare fino a 150 litri di acqua al minuto con l’innesto di manichette che possono arrivare fino a 200 metri.
Con queste dotazioni il mezzo si affiancherà all’altro di proprietà dell’associazione in modo tale da potenziare ulteriormente il servizio di anti incendio boschivo che, nell’estate del 2015, ha visto i volontari dell’Arcobaleno, debitamente formati, intervenire su decine di roghi in diversi comuni della provincia teatina.

lunedì 14 dicembre 2015

Sisma Emilia Romagna, Cavezzo ringrazia la Protezione Civile d'Abruzzo

Si è svolta domenica a Cavezzo (MO) l'inaugurazione del Palazzetto dello Sport ristrutturato dalle lesioni causate dal sisma del 20 e 29 maggio 2012. Durante l'evento è stata scoperta una targa celebrativa in ricordo dell'attività di soccorso della Protezione Civile della Regione Abruzzo. Il Sindaco di Cavezzo Lisa Luppi e gli Assessori regionale Palma Costi e Paola Gazzolo hanno ringraziato la Protezione Civile della Regione Abruzzo, ricordandone la tempestività dell'intervento e soprattutto la professionalità e l'umanità del suo personale volontario e non. Il Responsabile dell'Ufficio Emergenze e della Sala Operativa nonché Responsabile del "Campo Abruzzo" di Cavezzo, Silvio Liberatore, in rappresentanza della Regione Abruzzo dopo aver dato lettura del messaggio del Presidente della Giunta Regionale Abruzzo Luciano D'Alfonso ed aver portato i saluti del Sottosegretario Mario Mazzocca, ha ringraziato le autorità presenti per il riconoscimento dato al Sistema regionale di protezione civile abruzzese. L'Abruzzo era stata tra le prime Regioni a comunicare la disponibilità del proprio sistema emergenziale in soccorso della popolazione emiliana, spinta dal sentimento di ringraziamento e riconoscenza per l'impegno profuso dalla Regione Emilia Romagna durante il Terremoto Abruzzo del 2009. La commozione dei presenti durante il taglio del nastro e, soprattutto, durante la scoperta della targa ha evidenziato l'amicizia vera profonda nata nei momenti di difficoltà, tra i cittadini di Cavezzo e il personale (volontari e dipendenti regionali) della Protezione Civile abruzzese. Il "Campo Abruzzo" di Cavezzo, molto apprezzato dall'allora Capo Dipartimento di Protezione Civile Franco Gabrielli che lo ha visitato più volte, ha ospitato circa 1000 sfollati dal 29 maggio al 20 ottobre 2012, ha fornito 250.000 pasti ed è stato gestito grazie a 10.000 presenze di volontari di Protezione civile, coordinati dal personale della Sala Operativa di protezione civile Abruzzo presente ininterrottamente sul posto. "Siamo orgogliosi - ha dichiarato il sottosegretario regionale delegato Mario Mazzocca - della nostra Protezione Civile. Il relativo sistema, che anno per anno riesce a migliorarsi continuamente, è divenuto un vero punto di riferimento di molte realtà locali italiane, tanto da essere sempre più preso ad esempio dalle stesse. La spina dorsale del sistema sono i nostri 7mila volontari, che non finiremo mai di ringraziare, per la continua propensione al donare alla comunità le proprie professionalità, oltre che il relativo tempo sottraendolo ai propri interessi, agli affetti ed al tempo libero. Un valore assoluto".

martedì 6 ottobre 2015

Incendi, 31 interventi nel corso dell'estate 2015 da parte dei volontari della Protezione Civile Arcobaleno

Sono ben 31 gli interventi eseguiti dai volontari della Protezione Civile Arcobaleno di San Salvo sugli incendi boschivi nel corso dell'estate 2015. Un'estate rovente che ha impegnato le squadre dell'Arcobaleno, su disposizione della Sala Operativa regionale, in diversi comuni su tutto il territorio provinciale. I volontari sansalvesi, abilitati dalla Regione Abruzzo allo spegnimento degli incendi, sono infatti intervenuti per domare i roghi a San Salvo, Cupello, Vasto, Lentella, Furci, Monteodorisio, Pollutri, Scerni, Gessopalena, Rocca San Giovanni, San Buono e Liscia.
Oltre all'opera di spegnimento molto preziosa è stata anche l'azione di prevenzione e avvistamento degli incendi con squadre che in maniera quasi quotidiana hanno perlustrato il territorio.

Contatore Visite